Sei sicuro che BIM stia aumentando il tuo ROI? Ecco 4 modi per aiutarti a valutarlo

Articolo di Kate Morrical dal blog di Autodesk Redshift

Chiunque abbia familiarità con il BIM vi dirà che il passaggio a un flusso di lavoro intelligente per la modellazione 3D richiede un investimento. Ma come fai a sapere se stai avendo un buon ritorno sul tuo investimento?

Le persone con una forma mentis economica preferiscono calcolare il rendimento dell’investimento (ROI). Nella sua forma più semplice, ROI= (G-C)/C, dove G è il guadagno derivato dall’investimento e C è il costo dell’investimento. Se il rapporto è maggiore di 1, vuol dire che il investimento ha generato profitto. In caso contrario, potrebbe essere il caso di ritornare a disegnare a mano.

Non è sempre facile calcolare i costi e i guadagli derivanti dai flussi di lavoro BIM perché c’è molto di più che semplici spese e parcelle. Potresti non essere in grado di ottenere una percentuale definitiva, ma con una piccola analisi, è possibile iniziare a identificare le tendenze.

Ecco quattro modi per determinare se le strategie di modellazione BIM stanno ripagando l’investimento.

1. Confronta progetti simili. Il calcolo più semplice del ROI può essere fatto tra progetti che condividono le stesse caratteristiche rilevanti: filmati, sistemi strutturali, schemi architettonici e anche lo stesso team di progetto. Se riesci ad eliminare o ridurre l’influenza di queste variabili, determinare il tuo miglioramento nell’efficienza può essere semplice come confrontare le ore dedicate alla progettazione di un progetto in CAD alle ore dedicate alla progettazione di un progetto "simile" in BIM.

2. Confronta le ore di disegno con le ore di progettazione. Se la tua azienda ha un portfolio più elettronico, non puoi avere progetti “simili” da confrontare tra di loro. Invece, puoi dare un’occhiata alla tua divisione del lavoro. In un tipico progetto CAD, quale percentuale di ore viene fatturata agli ingegneri/architetti/progettisti e quale percentuale va ai disegnatori? Come cambia la fatturazione se si guarda un progetto BIM? Forse le tue ore di modellazione salgono (qualche volte anche di parecchio), ma permette ai progettisti di risparmiare tempo? O forse le ore spese nel mettere insieme la documentazione di progetto è diminuita, perché i tuoi ingegneri e architetti sono in grado di modellare di più prima di consegnare il progetto ai disegnatori. In entrambi i casi, questa analisi potrebbe fornirti preziose informazioni sul flusso di lavoro BIM della tua azienda.

Come calcolare se il BIM sta aumentando la tua produttività3. Confronta le difficoltà di ogni fase. Durante quasi ogni vendita di un software BIM si sente affermare che BIM permetterà di risparmiare tempo e denaro in fase di costruzione. Se BIM è usato in modo corretto, quanto affermato può essere vero, grazie alla migliore documentazione e coordinazione. Il rovescio della medaglia di quanto affermato può essere che la fase di progettazione e documentazione (CD) venga caricata di uno sforzo che è normalmente affidato alla fase di Amministrazione della Costruzione (CA). Se ti sembra che i tuoi progetti stiano superando il budget nel CD, date un’occhiata ai costi CA. Avete meno ordini di modifiche nei progetti BIM? Quanti RFI (richieste di informazioni) stai ottenendo nei progetti BIM rispetto a quelli CAD? Stai rilasciando meno addenda o bollettini per i tuoi documenti di costruzione? Qualsiasi riduzione delle spese di CA, in termini di tempo o denaro, può essere considerato come un aspetto favorevole al tuo ROI relativo all’investimento BIM.

4. Vai alla fonte. Parte della tua analisi sull’andamento del ROI in merito all’investimento BIM probabilmente coinvolgerà progetti che hanno superato il budget. Quando ciò accade, è facile incolpare il BIM, dato che spesso comporta l’utilizzo di costosi e complicati software che possono causare non pochi problemi se non vengono usati con saggezza. Ma il costo dei progetti di costruzioni stavano superando il budget ancor prima dell’avvento dei software di progettazione 2D. Quando analizzate i vostri progetti, cercate di individuare fattori al di là del software. Ci sono stati fattori imprevisti che hanno richiesto di attuare importanti cambiamenti all’interno del progetto? Il cliente ha cambiato continuamente le sue richieste? Il tuo lavoro è aumentato senza un'adeguazione della parcella? Ci sono stati episodi di cattiva comunicazione tra i membri del tuo team che hanno influenzato l’efficienza? Ogni fattore sopracitato potrebbe influenzare l’efficienza anche i progetti CAD (o di quelli disegnati a mano), e anche se sono importanti per valutare il successo complessivo del progetto, è necessario disattivarli per concentrarsi sulle efficienze specifiche del BIM.

BIM può fornire numerosi dati per valutare la sua efficacia. Non tutti i calcoli ROI daranno un numero positivo. Ma concentrandosi su aspetti specifici dei flussi di lavoro BIM e eliminando le informazioni non rilevanti, potrai individuare dove sono le tue efficienze e dove invece puoi per migliorare il tuo ritorno sull’investimento BIM.
Sei in grado di affermare se le tue strategie BIM stanno ripagando? Hai dovuto apportare qualche modifica? Condividi le tue esperienze lasciandoci un commento

Per maggiori informazioni visita la pagina Servizi di Implementazione BIM o contatta una delle nostre sedi.

Per leggere l'articolo originale clicca qui.

6 suggerimenti per facilitare la transazione al BI...
6 esempi che dimostrano come il settore manifattur...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Rivenditori Autodesk Italia

Membro di

ASSOBIM 01
Questo sito utilizza cookie.