Dal rilievo nuvola di punti al modello BIM

work conference dal rilievo al modello bimUna interessante Work Conference interamente dedicata al workflow BIM si è tenuta a Roma Giovedì 12 Aprile 2018 presso la sede GeoMax. Partner illustri dell'evento Graitec Italia, Autodesk, Geomax, Fidia, Caprioli Solution.

Tema dell’Evento: L’interoperability nel workflow BIM progettuale tra prodotti e processi a matrice parametrica dialoganti. Durante l’incontro è stato simulato un flusso di lavoro BIM (Building Information Modeling) a 360° che, partendo dal rilievo effettuato con Laser Scanner di ultima generazione, permette di restituire l’esistente rilevato attraverso una precisa Nuvola di Punti (gestita poi in Autodesk Recap) ed importata in ambiente BIM di Progettazione e Modellazione architettonica e strutturale, computistica, attraverso Autodesk Revit, per terminare ad una verifica strutturale in Graitec Advance Design secondo NTC. Un processo fluido, dinamico, dialogante, preciso che ottimizza qualità e tempi progettuali, mettendo in gioco nel processo tutti gli attori con le rispettive competenze (architetti, ingegneri, impiantisti e costruttori) che condividono ed interagiscono sullo stesso modello attraverso strumenti diversi nelle varie discipline interessate per implementare dati e informazioni settoriali in modo parametrico. Il BIM, è un metodo di progettazione che consente di integrare in un unico modello le information utili in ogni fase: dal rilievo, alla progettazione architettonica, strutturale, impiantistica, computistica, energetica e gestionale. Il modello tridimensionale racchiude informazioni riguardanti volume e dimensioni, materiale, aspetto, caratteristiche tecniche e prestazionali.

workshop dal rilievo nuvola di punti al bimRelatori: Roberto Madonna (Marketing Manager Graitec Italia) – “Visione globale, presenza locale. Situazione normativa sul BIM in Italia”

Ha evidenziato il processo di innovazione in atto sul territorio nazionale riguardo alle metodologie parametriche BIM (Building Information Modeling). Il fermento in atto dalle Società di Ingegneria e Architettura (Buildings & Infrastructures) sia nell’ambito Pubblico che Privato, nello svolgere un Processo di Innovazione per stare a passo coi tempi e con il mercato. Avviando un vero e proprio e programmato Piano Aziendale di Innovazione BIM affidandosi a professionisti certificati che ne introducono metodi, strumenti, formazione, sviluppo di Progetti BIM Pilota, al fine di far si che gradualmente ci si adatti ai nuovi metodi, processi, strumenti, e far si che le varie figure entrino in gioco a pieno titolo nel nuovo processo di progettazione in ogni ambito disciplinare dialogante. Il tutto seguendo le Direttive del Codice degli Appalti, il Decreto BIM, e le Norme UNI 11337 che definiscono iter, processi, standard, normative per mettere realmente in atto un processo di innovazione in BIM pianificato e qualitativamente valido ed affidabile. Il tutto è possibile attraverso l’informazione, la divulgazione, il confronto tra settori, ma soprattutto affidandosi a Progettisti BIM Certificati Autodesk Revit Professional (Architecture, Structure, Mep) e ICMQ, che ne attestano le piene competenze professionali. Infine sono stati presentati i vari strumenti BIM dialoganti Suite BIM Autodesk (Revit, Recap, Navisworks, Advance Steel) e l’importante integrazione Suite BIM Graitec a supporto (Advance BIM Connect-Designers; PowerPack, ma soprattutto Advance Design per il calcolo Strutturale che recepisce perfettamente il modello analitico- strutturale modellato in Revit). Roberto Madonna offre anche soluzioni tecnologiche innovative e strumenti BIM (Autodesk e Graitec) per avviare un processo di digitalizzazione dei processi nell'Edilizia (attraverso Piani gestiti ad hoc per la propria società mettendo a disposizione Esperti BIM per la Formazione e lo sviluppo di Progetti Pilota).

work conference dal rilievo al bimMichele Marasco (GeoMax) e Caprioli Solutions – “Soluzioni avanzate per il rilievo”. Hanno presentato un ventaglio di prodotti innovativi riguardo ogni tipo di rilievo, dal fotogrammetrico al Laser Scanner digitalizzato, che permette di rilevare tutto in 3D e ottenere una perfetta visione della realtà e dell’oggetto o ambiente rilevato, mediante una Nuvola di Punti, perfettamente leggibile ed integrabile negli Strumenti a Matrice BIM (Recap e Revit)

Arch.M.Sarno (Fidia S.r.l) – Esperto nella metodologia digitalizzata del Rilievo. “Il processo di Conversione, dal Rilievo con Nuvola di punti, in un modello 3D con Autodesk® Recap® Pro”- E’ stato presentato un esempio progettuale riguardante il Rilievo con Laser Scanner di una Domus Pompeiana, un intervento di notevole valenza Archeologica ed Artistica, in cui la necessità era poter avere tutto l’ambiente interessante l’intervento perfettamente riprodotto attraverso una Nuvola di Punti e una serie di punti fotografici digitalizzati con un cono di vista ad ampio raggio. Successivamente la N.P. è stata importata e gestita per l’ottimizzazione ed il montaggio delle varie scansioni effettuate in loco su Autodesk Recap Pro, su cui è possibile eseguire misurazioni, verifiche e controlli con il reale. Il file perfettamente elaborato e leggibile attraverso i dati parametrici inglobati viene poi importato in ambiente BIM Revit per eseguire la progettazione architettonica e strutturale. L’Arch. Sarno sviluppa processi progettuali mediante strumenti e processi innovativi del Rilievo mediante Laser Scanner e nuvola di punti, perfettamente dialoganti nel processo BIM, sia per interventi di carattere archeologico-artistico-contemporaneo ampliando il raggio di azione di verifica e controllo anche attraverso videoregistrazioni e fotografie ad alta definizione 4k con Drone.

Ing.D.Spanò BIM Manager (Bioedil Progetti S.r.l. – Consulting Innovation Graitec – Docente ACI Revit ) - “Dal modello 3D rilevato al BIM, il workflow progettuale Architettonico e Strutturale con Autodesk Revit e Advance Design Graitec”.

workshop dal rilievo al bimHa presentato un excursus tecnico sull’interoperabilità BIM, tra processi e prodotti parametrici dialoganti. La necessità di eseguire un processo di Formazione BIM Revit mirato, come punto di partenza per addentrarsi gradualmente ad una nuova visione delle Progettazione parametrica, totalmente rivoluzionaria, che porta ad avere ottimi risultati sia dal punto di vista qualitativo, organizzativo, tempistica, controllo, rispetto alla metodologia classica in cui i vari passaggi nello stesso progetto tra discipline e figure diverse nel ciclo di lavoro porta a perdere informazioni, ed a creare una serie di incongruenze e imperfezioni non facilmente gestibili. Il BIM Manager ha presentato gli strumenti e le potenzialità di Autodesk Revit, integrato a strumenti di implementazione nella modellazione e nel controllo della clash detection di un modello (Autodesk Dynamo e Navisworks) ed il calcolo strutturale in Advance Design Graitec, affinchè il processo di modellazione parametrica BIM sia totale dialogante e perfettamente controllabile, nelle varie discipline, al fine di creare un oggetto edilizio quantificabile e verificabile, coincidente con ciò che si andrà a realizzare in cantiere.

Riguardo il tema dell’evento, è stato presentato il workflow di importazione della Nuvola di Punti in Revit del progetto svolto da Fidia srl, si è effettuata la modellazione strutturale attraverso la creazione di particolari famiglie di pilastri strutturali cruciformi (a valenza analitica) e si sono modellati i vari piani di copertura con un particolare materiale piano a protezione della Domus Pompeiana. L’Ing.Spanò ha effettuato in Revit uno studio solare del modello BIM 3D e della nuvola di punti importata integralmente ed utilizzata essenzialmente come riferimento volumetrico dell’esistente, trattandosi di un intervento di notevole carattere archeologico. Ha presentato la possibilità di ricreare stratificazioni di muri (opus reticulatum) esistenti modellati in Revit e di integrarvi eventuali Affreschi fotorealistici come l’esistente. Ha infine quantificato attraverso degli abachi computazionali, i pilastri e le coperture della Domus, gestendone ogni parametro quantitativo e dimensionale per il pieno controllo. Ha effettuato un veloce controllo delle interferenze. Definizione di tutti gli elementi strutturali presenti nel progetto il Modello Analitico in Revit attraverso il sistema nodi-aste-piastre. Accennato come il modello analitico in Revit (integrato eventualmente con strumenti di implementazione quali Advance Steel - e BIM Connect - Designers Graitec) dialoga perfettamente per l'importazione del modello in Advance Design Graitec per la verifica strutturale secondo NTC italiane ed Eurocodice, in quanto il programma calcolatore permette di scegliere la normativa del paese operante secondo intervento e ottenere i report di calcolo in lingua. Questa è una vera e propria BIM REVOLUTION.

Per maggiori informazioni contattaci allo +39 (041) 5801088 o in alternativa scrivici su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

workshop dal rilievo nuvola di punti al modello BIM

work conference dal rilievo nuvola di punti al modello bim

Come architetti e ingegneri possono lavorare insie...
La Russia diventerà la stella del Nord della tecno...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Rivenditori Autodesk Italia

Membro di

ASSOBIM 01
Questo sito utilizza cookie.