Progettare un percorso pedonale di valenza architettonica con lo strumento rampa

Una delle prerogative principali della modellazione BIM in Revit Architecture è quella di avere una serie di strumenti di modellazione parametrica flessibili. Apparentemente alcuni di essi hanno la funzione di creare, modellare, dimensionare solo specifici elementi. Molti di questi strumenti hanno però in realtà una variabilità ed una potenzialità incredibile di ampio uso nel campo progettuale, che permettono di creare più oggetti edilizi con lo stesso strumento, utilizzando la stessa logica e principio di ideazione dello strumento base messo a disposizione al progettista.

La Progettazione BIM in Revit è pertanto veicolata da una serie di strumenti di base, che vengono “controllati e manipolati” dal progettista e dal suo Team BIM, attraverso l’esperienza e l’esigenza progettuale al fine di ottenere un risultato “trovando soluzioni” adatte e realistiche. Attraverso questi strumenti il Progettista svolge una vera e propria ricerca di soluzioni con elementi parametrici adattati alla propria soluzione progettuale ed il più possibile coincidenti con la realtà di una futura cantierizzazione del progetto pensato.

In Revit per esempio uno strumento fondamentale tipo “muro” può essere utilizzato non solo per creare appunto pareti interne/esterne ma in modo flessibile anche per creare e quantificare un qualunque elemento verticale di chiusura o finitura. Ad esempio un pannello di rivestimento di un determinato materiale e un certo spessore. Per cui è compito del progettista partire dall’uso di uno strumento base e sfruttarlo per la creazione di altri elementi affini ed associabili a quella categoria di famiglia, sia essa di sistema o caricabile.

Uno di questi strumenti flessibili è anche “la rampa” raccolta nella scheda Architettura nel gruppo Distribuzione verticale. Apparentemente sembra uno strumento abbastanza rigido, di connessione tra due dislivelli seguendo una certa inclinazione standard secondo normativa. Si trasforma in uno strumento flessibilissimo, in quanto può essere tranquillamente utilizzato per creare ad esempio un percorso articolato di camminamento pedonale (o anche carrabile) che possa avere una certa valenza architettonica. Un connettivo articolato che può essere utilizzato per la connessione di percorsi sia all’interno di un edificio, ad esempio in uno spazio espositivo, fieristico, museale, su più livelli con delle passerelle inclinate; o addirittura per un percorso pedonale all’aperto seguendo una certa modellazione topografica del terreno.

Utilizzando lo strumento rampa, andiamo a definire intanto il dislivello tra la quota del Livello 0 (0.00 m) e il Livello 1 (+ 3.00 m). Attraverso questo dato Revit riesce a calcolare l’inclinazione e la distribuzione in pianta di tutto il percorso rampa che bisogna coprire per raggiungere questo dislivello. Inoltre entrando nel comando di disegno della rampa, ci indica il dato parziale di quanta rampa è stata sviluppata e quanta manca in distribuzione lineare per raggiungere la quota massima impostata. Il controllo tra l’aspetto geometrico e il dato (Information) progettuale nella modellazione BIM vanno sempre a pari passo avendo il pieno controllo attraverso i parametri del tipo e dell’istanza attinenti a quell’elemento edilizio che si sta progettando. Nella fase di disegno della rampa è possibile intervallare su quote piane, dei pianerottoli, che possono tranquillamente divenire in un ambiente all’aperto, delle piazzole di sosta, dei belvedere, dei punti di ristoro, articolati lungo il percorso. Ogni porzione di rampa e di sosta può liberamente essere modellata in qualunque forma, direzione, connettendo progressivamente le parti in un unico elemento. Vi è la possibilità una volta creata di invertirne il verso semplicemente cliccando sula freccia che indica la salita della rampa creata. 

Come progettare un percorso pedonale di valenza architettonica con lo strumento rampa

Come progettare un percorso pedonale di valenza architettonica con lo strumento rampa in Autodesk Revit

Su tale percorso viene creata in automatico un ringhiera di protezione, che può essere liberamente modificata creando un nuovo tipo di famiglia, definendo tutti gli elementi ospitanti nidificati quali balaustre, montanti, (con gli opportuni profili di famiglie caricati), pannelli vetrati, materiali. Anche la progettazione del singolo componente di una ringhiera viene controllato sia dimensionalmente che materialmente dai rispettivi parametri costruttivi del tipo. 

Come progettare un percorso pedonale di valenza architettonica con lo strumento rampa in Autodesk Revit Architecture tutorial

La struttura della rampa creata inizialmente può essere una forma solida piena, o una soletta a spessore che può essere stratificata con una parte portante , un massetto e una pavimentazione esterna di camminamento a cui è applicato il materiale. Dai parametri di costruzione combiniamo le varie soluzioni più adatte alla progettazione del percorso.

Guida come progettare un percorso pedonale di valenza architettonica con lo strumento rampa in Autodesk Revit Architecture

Dopo aver definito l’articolazione del percorso, la struttura, la pavimentazione, la ringhiera, possiamo passare a modellare il terreno intorno ad essa adattando il percorso creato al crescente dislivello presente tra la quota di partenza (0.00 m) e quella di arrivo dell’ultimo del belvedere finale (+3.00 m). Da Scheda Volumetria e Planimetria definiamo le quote dei singoli punti del terreno che interessano il perimetro esterno della rampa/percorso andando ad adattare perfettamente l’aspetto topografico del terreno al nuovo intervento architettonico creato con questo strumento flessibile, con il quale è possibile creare anche una certa valenza architettonica nel paesaggio. 

Tutorial come progettare un percorso pedonale di valenza architettonica con lo strumento rampa

Infine, avendo applicato i materiali, caricate le famiglie degli arredi urbani affini all’intervento, il verde, possiamo creare dei render o dei prospetti/profili realistici per cogliere tutta la valenza architettonica di un intervento di interesse paesaggistico ed architettonico, partendo semplicemente da uno strumento base quale la “rampa”. Questo è un esempio pratico e veloce di come la Progettazione BIM parametrica in Revit abbia una flessibilità ed una precisione totale sull’elemento ideato/pensato, associando in modo strategico gli strumenti del software e la competenza del progettista e del suo Team BIM di modellazione per ottenere un risultato soddisfacente sia dal punto di vista grafico che quantitativo e dimensionale e aualitativo. 

Come progettare un percorso pedonale di valenza architettonica con lo strumento rampa in Revit Architecture

Tutorial come progettare un percorso pedonale di valenza architettonica con lo strumento rampa in Autodesk Revit

Tutorial come progettare un percorso pedonale di valenza architettonica con lo strumento rampa in Revit Architecture

Tutorial come progettare un percorso pedonale di valenza architettonica con lo strumento rampa in Revit

Spero che questo articolo ti sia piaciuto. Per maggiori informazioni su questo prodotto ti invito a visitare la pagina Autodesk Revit. Non dimenticare di dare uno sguardo ai nostri potenti add-on tra cui trovarai PowerPack per Revit e Advance BIM Designers, che offre, nella sue Serie Acciaio, uno strumento specifico per la progettazione di scale e righiere.

Prodotti della famiglia AutoCAD e la Nuvola di Pun...
Come persuadere clienti, colleghi e manager ad ado...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Rivenditori Autodesk Italia

Membro di

ASSOBIM 01
Questo sito utilizza cookie.