Elaborazione e visualizzazione di una famiglia finestra nei tre livelli di dettaglio - Fino all'associazione esecutiva di un profilo costruttivo 2D dell'infisso del fornitore in dwg CAD

La flessibilità e la precisione della Metodologia BIM di Revit Autodesk permette di ideare e gestire in totalità il progetto-modello, ed ogni elemento parametrico famiglia ad esso assemblato, in modo preciso, puntuale, flessibile, in base soprattutto alle necessità del progettista ed al fine ultimo da ottenere nel proprio modello ed elaborato.

La necessità di saper gestire in modo avanzato lo strumento di una metodologia innovativa ma articolata e complessa, composta da ampie funzioni, è una prerogativa indispensabile per poter veicolare le giuste decisioni progettuali sul software e sull’ampio ventaglio di strumenti e funzioni che Revit mette a disposizione. Pertanto anche la semplice visualizzazione di una famiglia infisso in una pianta (vista del pavimento), o in una sezione, può essere già per tanti un vincolo decisionale importante per una elaborazione specifica e di qualità da ottenere nel mondo Revit Architecture, adatta per il proprio progetto.

Ritengo che l’immensa, ed oserei anche dire infinita, elasticità ed intelligenza del BIM di Revit ci mette di fronte ad una serie di operazioni articolate e ben sviluppate in modo da ottenere il risultato più adatto, che il progettista stesso deve sapere ed aver maturato già a priori durante la fase di elaborazione di un modello BIM. Pertanto la domanda principale da porsi per ogni elemento costruttivo parametrico sarebbe: “cosa voglio ottenere da questa famiglia” ?? Nel caso di una famiglia finestra, le risposte logiche ed intuitive a mio avviso sono addirittura quattro.

La prima è legata alla necessità di ideare e personalizzare una famiglia finestra metrica, con anche elementi nidificati, creando nel template specifico dedicato, i volumi estrusi del telaio fisso (corrispondente alla bucatura sul muro ospitante), il profilo dell’infisso apribile (attraverso una estrusione su percorso), l’elemento di apertura, la vetrata, il davanzale. La creazione di opportuni parametri dimensionali per creare nuovi tipi, l’associazione di una sottocategoria ad ogni elemento, e la scelta del rispettivo materiale dal Browser dei materiali, ampliando anche se necessario la scelta ad aspetti termici e prestazionali. Già tale operazione puntuale necessita di una conoscenza avanzatissima dello strumento e del metodo, normalmente demandato a figure esperte quali il BIM Coordinator o il BIM Manager, che sappiano gestire e coordinare il flusso del lavoro secondo una certa logica e linearità con operazioni avanzate. Quindi ritornando alla prima delle quattro risposte, quella iniziale è ottenere una perfetta visualizzazione e modellazione parametrica 3D della finestra metrica ideata nello spazio.

Elaborazione e visualizzazione di una famiglia finestre nei tre livelli di dettaglio in Revit

Le restanti tre risposte sono legate a sua volta al livello di dettaglio 2D che a tale elemento finestra creato lo si vuole adattare nella visualizzazione di pianta o in sezione. Pertanto qui l’intelligenza e la flessibilità di Revit ci mette a disposizione altri 3 strumenti per associare la visualizzazione dello stesso elemento 3D finestra creato nello spazio, nella sola visualizzazione bidimensionale, a secondo se il nostro elemento finestra verrà visualizzato con un dettaglio basso (preliminare), medio (definitivo) o alto (esecutivo).

Sempre operando all’interno del template della famiglia metrica, operando sulla vista bidimensionale del piano di riferimento, possiamo utilizzare uno strumento flessibilissimo e molto importante ( Linee dei Simboli dalla scheda Annota); praticamente con questo strumento di disegno di linee in bidimensionale andiamo a disegnare dei dettagli, di ciò che si vuole visualizzare/e non visualizzare nel Livello di Dettaglio corrispondente (basso, medio, alto). Per cui ogni linea o piano dell’elemento potrà essere filtrato attraverso le impostazioni della Visibilità Grafica dell’elemento famiglia, scegliendo la visibilità degli elementi simbolici, se sezionati o meno, nei tre rispettivi dettagli. Una linea della finestra in pianta con basso dettaglio, può non comparire nei restanti due livelli di dettaglio medio e alto, e viceversa, o non farla comparire mai in nessuno dei tre livelli di dettaglio o in tutte e tre. Pertanto la flessibilità è totale, e la decisione spetta solo al progettista ideatore.

Guida allelaborazione e visualizzazione di una famiglia finestre nei tre livelli di dettaglio in Revit

L’impostazione sarebbe quella di creare per il dettaglio basso in vista bidimensionale (pianta o sezione) un elemento generico con linee dei simboli, seguendo l’ingombro generale delle superfici della finestra modellata in 3D. A questo punto quella famiglia di finestra visualizzata con un dettaglio basso, sarà pronta per essere inserita nel progetto ed adatta per un elaborato generico preliminare. 

Elaborazione e visualizzazione di una famiglia finestre nei tre livelli di dettaglio in Autodesk Revit

Con la stessa procedura e arricchendo le linee dei dettagli sulla vista bidimensionale della Famiglia finestra (sempre all’interno dell’ambiente di lavoro della famiglia stessa) possiamo elaborare di più e rifinire la visualizzazione dell’elemento con un dettaglio medio adatto ad un progetto definitivo normalmente in scala 1:100.

Tutorial Elaborazione e visualizzazione di una famiglia finestre nei tre livelli di dettaglio in RevitInfine se avessimo necessità di rappresentare in pianta o sezione (la medesima famiglia finestra modellata in 3D) ma con maggiore precisione tecnica, almeno in una scala 1:50 , con un dettaglio di visualizzazione alto, da esecutivo, possiamo tranquillamente caricare all’interno della famiglia finestra un riferimento esterno dwg cad 2d messo a disposizione direttamente dal fornitore, nascondendo tutte le altre linee e piani che erano state create per la visualizzazione dettaglio basso, medio, e visualizzando solo il dwg cad dettagliato della finestra.

Tutorial Elaborazione e visualizzazione di una famiglia finestre nei tre livelli di dettaglio in Autodesk Revit

La flessibilità e l’intelligenza del BIM di Revit è anche questa. Permette di elaborare e rappresentare graficamente ciò che necessita al progettista rendendo il flusso di lavoro, pratico, dinamico, preciso, ed adattabile totalmente alle proprie esigenze progettuali, senza alcun vincolo. L’elaborazione programmata e pensata di una Famiglia Finestra che viene modellata in 3D e parametrizzata con dimensioni e materiali in ogni suo elemento, con elementi nidificati, può facilmente essere visualizzata da istanza di progetto in pianta 2D all’interno del progetto, con 3 livelli di dettaglio diversi basso /medio/alto (preliminare/definitivo/esecutivo), fino ad associarla direttamente ad un dettaglio dwg CAD da scheda tecnica del fornitore reale, computandola, quantificando ogni elemento, costo, materiali, prestazioni energetiche nei suoi parametri progettuali del tipo.

 

Spero tu abbia gradito questo articolo. Per maggiori informazioni ti invito a visitare la pagina dedicata alla Creazione di Famiglie Revit, parte dei nostri servizi CAD, o a contattare uno dei nostri uffici dove un esperto Revit sarà lieto di rispondere a tutte le vostre domande.

Opzioni di selezioni in Revit
Ricerca del giunto Master in Advance Steel

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Rivenditori Autodesk Italia

Membro di

ASSOBIM 01
Questo sito utilizza cookie.